Centro Studi Repubblica Sociale Italiana
Sui rapporti tra Cina, Germania e Italia negli anni '30 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdì 22 giugno 2012

Vi segnaliamo:

- in tema di adozione da parte della Cina di istituti e di leggi tipici dell'Italia degli anni ‘30 allo scopo di modernizzare il suo sistema e di agevolare la transizione dal marxismo all'economia sociale di mercato: A. James Gregor, A Place in the Sun: Marxism and Fascism in China's Long Revolution, ed. Westwiew Press, 2000; Phoenix: Fascism in our time, ed. New Brunswick, 1999; Marxism, China & Development, ed. New Brunswick, 1995; The faces of Janus: Marxism and Fascism in the Twentieth Century, ed. Yale University, 2000; Mussolini's intellectuals, ed. Princeton University, 2006; Marxism, Fascism and Totalitarianism, ed. Stanford University, 2008.
 
 
Ultimo aggiornamento ( venerdì 22 giugno 2012 )
Leggi tutto...
 
I carnefici stranieri di Hitler. L'Europa complice delle SS PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 18 giugno 2012

Durante la Seconda guerra mondiale, agli ordini di Hitler, nella Wehrmacht e nelle SS non combatterono soltanto cittadini tedeschi, ma anche francesi, inglesi, belgi, danesi, russi, polacchi, lituani, finlandesi, norvegesi, rumeni... E diversi arabi, al seguito del Gran Muftì di Gerusalemme, amico personale del Führer.

Per l'edizione italiana del suo saggio, Christopher Hale ha arricchito il suo studio con un capitolo dedicato agli italiani che tra il 1943 e il 1945 vennero inquadrati nell'esercito tedesco, volonterosi carnefici che contribuirono a insanguinare il nostro paese.

Leggi tutto...
 
Dopo il caso Matteotti, l'altro omicidio «eccellente» che fece tremare il fascismo PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
giovedì 14 giugno 2012
Ottobre 1924, nei pressi di Piacenza: un uomo viene trovato con la testa fracassata a bastonate. Negli spasmi dell'agonia tenta di pronunciare il nome dell'assassino, ma non ci riesce. I giornali parlano di delitto passionale, poi di vendetta privata, quasi volessero coprire qualcuno o qualcosa. Infine emerge la pista politica: la vittima, Ercole Lertua, era uno squadrista della "Santa Vandea", una fazione del Partito Nazionale Fascista opposta ai "socialisti in camicia nera" del potentissimo Bernardo Barbiellini Amidei. Le indagini sono affidate a Pilade Lanero, un giudice che non guarda in faccia a nessuno e tira coraggiosamente dritto, come dimostrano gli atti della sua istruttoria, secretati per più di ottant'anni.
Leggi tutto...
 
Architetture per un’identità italiana PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedì 12 giugno 2012
L’architettura nel Ventennio ha svolto un ruolo essenziale nel processo di costruzione di una identità collettiva. E’ il caso ad esempio del Vittoriano, eretto a simbolo della patria nata dal Risorgimento. Dall’Unità d’Italia ai primi anni del nuovo millennio, è soprattutto durante il fascismo che lo Stato investe in modo massiccio e capillare nell’architettura per radicare una coscienza e una cultura della nazione nei suoi cittadini.
Leggi tutto...
 
Eccetto Topolino. Lo scontro culturale tra il fascismo e il fumetto PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 11 giugno 2012
Questo saggio racconta la storia dell'editoria italiana a fumetti negli anni Trenta del Novecento: un approfondito dietro le quinte sull'avvento dei comics americani nel nostro Paese, sull'euforia collettiva per i grandi eroi dell'avventura (Topolino, Flash Gordon, L'Uomo Mascherato, Mandrake) e sulla violenta reazione che questa suscitò fra gli educatori e nel regime fascista, culminata con le proibizioni del 1938 che salvarono dal bando solo l'opera di Walt Disney.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 37 - 45 di 99