Centro Studi Repubblica Sociale Italiana
Domenica del Corriere: dicembre 1944 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 02 gennaio 2009

Sample Image Sample Image

Sample Image Sample Image

Sample Image Sample Image

Sample Image Sample Image

Sample Image Sample Image

FileGiorno, mese, anno, p.Didascalia
49 a3 dicembre 1944 p. 1

Gente eroica di Romagna. A Forlì – riferisce l0agenzia nemica “Exchange” – per un’intera gior- / nata, franchi tiratori fascisti e donne del popolo hanno fortemente ostacolato l’ingresso delle / truppe anglo-americane, sparando dalle finestre e dai cumuli di macerie. (Disegno di R. Albertarelli)

49 b3 dicembre 1944 p. 8

Ancora una volta, nonostante il largo sacrificio di uomini e di materiali, la quinta e l’ottava / armata anglo-americane non sono riuscite a conseguire lo sfondamento della linea difensiva / sul fronte italiano: nel settore adriatico granatieri germanici, in lotta ravvicinata stroncano / un attacco delle truppe mercenarie polacche. (Disegno di W. Molino)

50 a10 dicembre 1944 p. 1

L’Esercito repubblicano sul fronte appenninico: nel settore dei Monti Apuani, durante impetuosi / contrattacchi, i nostri eroici alpini stroncano tentativi nemici di penetrazione, catturando numerosi / prigionieri e notevole materiale bellico. (Disegno di W. Molino)

50 b10 dicembre 1944 p. 8

Sul fronte di Aquisgrana si è distinto per eccezionale valore il caporale Deld di un battaglione / germanico di cacciatori corazzati, il quale ha distrutto col suo cannone dieci carri armati / nordamericani. (Disegno di W. Molino)

51 a17 dicembre 1944 p. 1

I paracadutisti della morte: formazioni “Kaeu” delle truppe aviotrasportate nipponiche si calano / di notte su due basi aeree statunitensi nell’isola di Leyte (arcipelago delle Filippine) e ne / distruggono gli impianti usando una nuova arma e sacrificandosi nel suo impiego. / (Disegno di W. Molino)

51 b17 dicembre 1944 p. 8

Gente eroica di Romagna. Anche a Ravenna, come a Forlì, subito dopo lo sgombero, gruppi / di franchi tiratori, aiutati da molte donne, hanno sparato dalle finestre e dai tetti delle case / sugli invasori anglo-americani. (Disegno di W. Molino)

52 a24 dicembre 1944 p. 1

Natale di guerra, nel ricordo di chi difende il suolo della Patria. (Disegno di W. Molino)

52 b24 dicembre 1944 p. 8

Abnegazione eroica dei nostri militi della montagna: sul roccione Griante dei monti di Tramezzo (Como) / una pattuglia della Guardia nazionale repubblicana di frontiera, dopo ardua scalata, trae in salvo / un gruppo di alpinisti immobilizzati dalla tormenta. (Disegno di W. Molino)

53 a31 dicembre 1944 p. 1

La grande offensiva germanica sul fronte occidentale: infrante le difese della I Armata americana / dopo dura battaglia, le divisioni corazzate tedesche irrompono vittoriosamente in territorio nemico. / (Disegno di W. Molino)

53 b31 dicembre 1944 p. 8

La Divisione “Littorio” dell’Esercito repubblicano è entrata in linea sulle Alpi occidentali, / montando la guardia ai passi e combattendo in territorio francese: in un irresistibile assalto, / alpini e granatieri conquistano un crinale montano. / (Disegno di W. Molino)

Ultimo aggiornamento ( sabato 31 gennaio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >