Centro Studi Repubblica Sociale Italiana
Domenica del Corriere: ottobre 1944 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdý 02 gennaio 2009

Sample Image Sample Image

Sample Image Sample Image

Sample Image Sample Image

Sample Image Sample Image

Sample Image Sample Image

FileGiorno, mese, anno, p.Didascalia
40 a1 ottobre 1944 p. 1

Sul fronte italiano la lotta è spesso caratterizzata da duri combattimenti corpo a corpo: / paracadutisti germanici, in violenti contrattacchi, infliggono alle fanterie anglo-americane / sanguinose perdite. (Disegno di W. Molino)

40 b1 ottobre 1944 p. 8

Come per Saint-Malo e Brest, la cui epopea rimarrà scritta a caratteri indelebili nella storia, / le altre piazzeforti in mano dei germanici sulla costa francese resistono strenuamente a ogni / attacco nemico: cannoni di tutti i calibri controbattono efficacemente il fuoco delle unità navali / anglo-statunitensi. (Disegno di W. Molino)

41 a8 ottobre 1944 p. 1

Lanciafiamme germanici di eccezionale potenza sul fronte italiano: mezzi corazzati nemici / investiti e distrutti dalle ondate di fuoco. / (Disegno di W. Molino)

41 b8 ottobre 1944 p. 8

Nei duri combattimenti svoltisi nell’Isola di Peleliu (Oceano Pacifico), i Nipponici hanno inflitto / ai Nordamericani la perdita di cento carri armati e di oltre dodicimila uomini: un aspetto / della furibonda lotta sullo sfondo del paesaggio tropicale. (Disegno di W. Molino)

42 a15 ottobre 1944 p. 1

Sul fronte dell’Appennino si è distinta combattendo con strenuo valore la compagnia d’assalto / del battaglione Bersaglieri “Goffredo Mameli”, meritando la citazione all’ordine del giorno / del Comando germanico. (Disegno di W. Molino)

42 b15 ottobre 1944 p. 8

L’Eroina di Rimini. Richiesta di un’indicazione stradale dalla prima pattuglia di canadesi entrata in città, una / popolana di diciotto anni la guida a sfracellarsi su un campo minato cadendovi pur essa colpita a morte. / Si salva soltanto un soldato tedesco, prigioniero della pattuglia: egli si accosta alla ragazza agonizzante e ne / riceve le ultime parole: “Sapevo che qui esisteva un campo di mine… vi aveva lavorato mio fratello… Vi ho / condotto gli Inglesi perché sono stata violentata da due Australiani in una casa colonica dove ci eravamo / rifugiati… Ho seguito questa pattuglia… volevo vendicarmi… non sapevo come… La sorte mi ha favorito… / Ho vendicato il mio onore… “(Disegno di W. Molino)

43 a22 ottobre 1944 p. 1

La guerra nel Pacifico. Nell’arcipelago delle Molucche e nella grande battaglia aeronavale / dell’isola di Formosa sommergibili e velivoli nipponici hanno attaccato poderose formazioni di / navi nordamericane, affondando complessivamente diciotto portaerei e danneggiandone varie / altre. Inoltre sono state colpite con bombe e siluri e colate a picco una corazzata e numerose / altre unità da guerra di ogni tipo. (Disegno di W. Molino)

43 b22 ottobre 1944 p. 8

La fame a Roma. In un articolo che descrive il dramma dei “bimbi magri con le guance incavate e delle bambine / ricoperte di cenci”, il corrispondente romano del giornale svizzero “Neue Zürcher Zeitung” riporta la seguente / dichiarazione della direttrice di una scuola da lui visitata: “Una volta entravo in un negozio e potevo comprare / un grosso pane per quattro lire; oggi invece debbo dire: sono entrata in un negozio, ho comperato mezzo pane / per quattrocento lire e il pane era duro e ammuffito. Davanti al negozio sostavano numerosi bimbi sporchi e laceri / che chiedevano in elemosina un pezzetto di quel pane immangiabile”. (Disegno di W. Molino)

44 a29 ottobre 1944 p. 1

Gesta dell’ala repubblicana: nei cieli del Veneto, reparti da caccia italiani, al comando del / maggiore Alessandrini e del tenente Drago, intercettano due formazioni di velivoli nemici e in / vittoriosi duelli abbattono nove apparecchi mitragliandone efficacemente molti altri. / (Disegno di F. Codognato)

44 b29 ottobre 1944 p. 8

Ancora una volta i Bersaglieri dell’Esercito repubblicano che combattono sul fronte dell’Appennino / hanno dato prova di strenuo valore meritando la citazione all’ordine del giorno del Bollettino germanico: dopo accanita lotta sostenuta contro forze trenta volte superiori una nostra compa- / gnia espugna un munitissimo caposaldo nemico. (Disegno di W. Molino)

Ultimo aggiornamento ( giovedý 22 gennaio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >